L’indirizzo IP

indirizzo IPL’indirizzo IP acronimo di (internet protocol address), nel settore informatico è un’identificativo numerico che si associa ad un dispositivo denominato host ad una rete informatica che utilizza l’internet protocol come protocollo di rete. A due compiti: identificare un computer, tablet, smartphone, stampanti  e qualsiasi altra tipologia di dispositivo sulla rete, e di conseguenza mettere a disposizione il percorso per essere raggiunto da un altro dispositivo, o meglio terminale di rete in una comunicazione dati. L’indirizzo IP utilizza dati a pacchetto e viene stabilito ad una scheda di rete che identifica l’host di rete. L’indirizzo IP in una rete locale viene assegnato in un range ad esempio con lo standard 192.168.1.1 da un router, e ogni dispositivo, computer o terminale si immette in automatico in DHCP o assegnato manualmente, per meglio dire indirizzo IP statico nella configurazione del nostro router in un binario che può essere 192.168.1.15. Tutto questo nel caso di una rete locale, ma l’indirizzo IP nel caso di navigazione internet ne viene associato anche qui uno solo e univoco dal nostro ISP (internet service provider) e può risultare come ad esempio 152.185.25.44 per essere identificati nella rete globale.

Tipologie di indirizzo IP

Può essere suddiviso in due categorie di versioni, L’IPv4 e l’IPv6, il primo tipo di indirizzo IP denominato IPv4 è quello ancora oggi più usato da tutti i dispositivi connessi nel mondo, ed è costituito da 32 bit ed è suddiviso in 4 gruppi da 8 bit. Il secondo indirizzo IP denominato IPv6 è formato da 128 bit e viene descritto da 8 gruppi di 4 cifre esadecimali ma ancora utilizzato da ben poche macchine e dispositivi, in quanto è come un piano successivo all’esaurimento numerico di dispositivi collegati nella rete globale.

Statico o dinamico?

indirizzo IP1Avere un indirizzo IP statico nella propria rete domestica o aziendale, è necessario se abbiamo più di dispositivi collegati nella rete, altrimenti potrebbe verificarsi, ma non sempre un caso di conflitti di indirizzo IP nella assegnazione all’interno della rete locale. Mentre un IP dinamico DHCP viene assegnato automaticamente dal router ad ogni dispositivo, ed è quello prevalentemente di default usato da molti utenti.

Dovete anche sapere che per ogni indirizzo IP viene assegnata una porta in entrata ed uscita, TCP e UDP, e queste porte, TCP per l’ingresso e UDP per l’uscita sono in totale 65.536 e ad ognuna di esse può essere collegato un servizio, che sia di sistema, tipo le classiche porte 21,443,80,8080 o una porta specifica dedicata ad un software in particolare che gira nella nostra rete locale o internet.

Detto questo consigliamo sempre di utilizzare un buon firewall di rete e buon antivirus, e fate molta attenzione a cosa condividere nella rete, come cartelle e dischi condivisi, dato che molti hacker o utenti malintenzionati scansionano la nostre rete con scanner di indirizzi e potrebbero avere accesso alla nostra rete e farne qualsiasi utilizzo essi vogliano.

Se hai problemi nella configurazione della tua rete, puoi contattarci per risolvere qualsiasi tipo di problema.

Assistenza PC Roma
Contattaci al 328.5898886

Tag utilizzati:

aprire le porte del firewall, aprire le porte del firewall windows, aprire le porte TCP del firewall windows, aprire le porte tcp udp del router, aprire le porte UDP del firewall windows, Assistenza PC Roma, configurare firewall di windows, configurare indirizzo ip dinamico, configurare indirizzo ip statico, convertire sito in indirizzo ip, firewall, impostare indirizzo ip, impostare indirizzo ip dinamico con windows, impostare indirizzo ip statico con windows, Indirizzo IP, Rete, sapere a chi appartiene un indirizzo ip, sicurezza

About Fabio